Il consutente informatico è una lente di ingrandimento, non un paio di occhiali.

— Steno

shell

Limitare i processi

http://www.stenoweb.it/files/blog/quadcore.jpg Anche se parliamo di processi non voglio certo cimentarmi nell'antica polemica sulla lentezza della giustizia italiana, ma bensì sui più prevedibili processi che avvengono all'interno dei nostri umili computer. Spesso (spesso ? uhm, forse no dai ...) capita che si voglia avere un controllo più fine sull'operato del nostro scheduler Linux. Con il famoso e fumoso nice possiamo controllare la priorità di un precesso, ma esistono anche altri comandi come ionice per limitare il solo I/O oppure cpulimit per la sola percentuale della CPU da dedicare ad un processo. Portano vantaggi ? Mah! Spesso no, ma comunque tentar non nuoce. Vediamoli brevemente.

Creare ISO e masterizzare CD e DVD da shell

http://www.stenoweb.it/files/blog/toast80.jpg Perdendomi nella grande rete cercando informazioni su cdrkit non potevo che cadere su wikipedia. Che ce frega? Be a me, dato che scopro come usare in modo basilare i tools di masterizzazione da linea di comando. Ed ecco allora che scatta l'appunto veloce...

Bash all' Italiana

http://www.stenoweb.it/files/blog/tuxitalia.jpg Nel nulla, perché non fare un bel articolo inutile? :D Ecco qua il prompt per i Fratelli d'Italia, per tenere il nostro tricolor, oltre che nel cuore, anche anche nelle nostre shell che ci accompagnano nel lavoro quotidiano.

MySQL : Dump, restore, password root e creazione utenti da shell

Tagged:

http://www.stenoweb.it/files/blog/mysql.jpg Un blog serve anche a prendere appunti per non reinventare ogni volta l'acqua calda. Quindi niente di eclatante, ma una semplice panoramica sui due comandi da shell per eseguire il dump di un database mysql e per ripristinarlo altrove. Tipica situazione se volete pubblicare un sito sviluppato in locale e avete, off course, accesso alla shell.

Default gateway condizionale

http://www.stenoweb.it/files/blog/shell.jpg Supponiamo di avere un server Linux con più di una interfaccia ethernet (eth0 e eth1) verso internet. Tipica situazione in cui volete implementare una soluzione di backup attivando due connessioni con altrettanti provider. Di default possiamo definire solo un default gateway, il che è sufficente per i servizi in uscita, tuttavia se riceviamo traffico in entrata, ad esempio verso i servizi di posta, ci sono dei problemi. Vediamo il perchè.

La semplicità del comando tar

Tagged:

http://www.stenoweb.it/files/blog/shell.jpg Il comando tar - acronimo di Tape ARchive - è utilizzato per convertire un gruppo di file in un archivio. Un archivio è un file che contiene altri file e informazioni necessarie per recuperare la loro forma originaria. Originariamente tar è nato per sopperire alla necessità di un sistema di memorizzazione su nastri magnetici (da quì il nome tar) ma può essere usato per archiviare file su qualunque tipo di filesystem.

Linux Commands Line list

Tagged:

http://www.stenoweb.it/files/blog/shell.jpg Mentre stavo cercando un comando che mi permetesse di listare tutti i file della mia box con il setuid attivo, mi sono imbattuto in questa bella lista di comandi shell. Me la segno per il futuro ...

YaKuake: una shell sempre pronta

http://www.stenoweb.it/files/blog/shell.jpg Siete dei patiti della shell e usate KDE (mod o meno) ? Non potete non dare un occhio a YaKuake una shell sempre a portata di "F12" :)

Comandi da terminale

Tagged:

http://www.stenoweb.it/files/blog/shell.jpg Prima o poi, chiunque utilizzi GNU/Linux, deve mettere mano al terminale ed utilizzare dei comandi. Un po' per curiosità, un po' per necessità, l'utilizzo della riga di comando diventa un percorso naturale nella vita di ogni buon utente GNU/Linux. Tra la giungla di comandi, opzioni ed istruzioni che si possono utilizzare, si può stilare una lista dei più comuni. Comandi che ogni buon utente amante del pinguino dovrebbe conoscere:

La riga di comando è più user friendly della GUI

Tagged:

http://www.stenoweb.it/files/blog/shell.jpg Molti utenti GNU/Linux preferiscono usare la propria distribuzione tramite riga di comando piuttosto che sfruttare l’interfaccia grafica. Di seguito vengono riportati alcuni tra i motivi principali di questa scelta.

Condividi contenuti